Diplomati in Web & Interaction Design, Daniele Martini, Amerigo Ievoli e Daniele Sauzzi hanno fondato Hart Studio start up a Roma innovativa, finanziata dalla Fondazione Vodafone Italia, in cui sviluppano progetti interattivi a 360 gradi.

Con le idee ancora poco chiare su cosa fare da grandi, partecipano ad un Open Day del Quasar. Capiscono subito di aver trovato quello che stavano cercando: un percorso in cui avrebbero imparato a comunicare in modo creativo, senza rimanere imbrigliati in regole troppo rigide.

“Al Quasar abbiamo respirato da subito un clima di grande professionalità e abbiamo conosciuto tutti i possibili campi d’azione: dalla progettazione grafica, alla produzione di contenuti digitali e interattivi. E forse ancora più importante, abbiamo imparato a raccontare una storia”.

Grazie a classi non troppo affollate e al rapporto diretto con i docenti, i tre imparano a lavorare in team, scoprendo che le loro caratteristiche individuali sono complementari. Così la curiosità iniziale si trasforma in energia creativa. Nel 2013 partecipano al contest Telecom Respect, sulla riscoperta degli stili di vita più ecosostenibili. Realizzano il video “L’energia è un patrimonio”. Lo spot ispirato ai ricordi che vivono una propria storia, quasi eterna, attraverso le fotografie, si classifica nella top ten. Nel 2014 partecipano con Labyrinth prima alla Maker Faire di New York, dove si aggiudicano il premio Best in class, e poi a quella di Roma.

Nel 2015, nel workshop di Physical Computing (Arduino), gettano le basi per “Heli”, il progetto che presentato successivamente al contest Think for Social, promosso dalla Fondazione Vodafone Italia, viene scelto tra le prime 10 proposte più innovative, aggiudicandosi in questo modo un finanziamento e l’inclusione nel programma di accelerazione per startup. Quello che appare un limite può trasformarsi in una risorsa. Da questo presupposto nasce Heli – Hearing Enhancement for Life Improvement, offre ai non udenti la possibilità di avere un rapporto più immediato con il mondo che li circonda.

“Il Quasar ci ha fornito ottime basi, che oggi ci rendono professionisti indipendenti. Ognuno di noi comincia a specializzarsi in una propria area specifica – Daniele Sauzzi nel visual della comunicazione, Amerigo Ievoli nella programmazione, (software, sviluppo app) e Daniele Martini nella parte hardware – , ciò ci permette di avere sempre una visione complessiva del progetto e allo stesso tempo non perdere mai d’occhio i dettagli”.

Terminati gli studi, fondano Hart Studio start up a Roma che opera nel settore dell’interaction design. Per loro il segreto del successo professionale è la commistione tra due elementi: da un lato il continuo aggiornamento sulle nuove tecnologie, dall’altro continuare a coltivare le proprie passioni.

“Sappiamo che la parte più bella è sempre quella che ci attende.”

Fonte (http://quasar.university/storie-di-successo/hart-studio/)

Lascia un commento

Graduates in Web & amp; Interaction Design , Daniele Martini, Amerigo Ievoli and Daniele Sauzzi founded Hart Studio start up in Rome , funded by Vodafone Italia Foundation, where they develop 360 degree interactive projects.

With still unclear ideas on what to do from big, they participate in a Quasar Open Day . They immediately understand that they have found what they were looking for – a way in which they would learn to communicate creatively, without getting bogged down in too rigid rules.

Al Quasar has breathed immediately an atmosphere of great professionalism and we have known all possible fields of action: from graphic design to the production of digital and interactive content. And perhaps even more important, we learned to tell a story. “

With classes not overly crowded and direct contact with teachers, the three learn to work in teams, discovering that their individual characteristics are complementary. Thus initial curiosity becomes creative energy. In 2013, they participate in the Telecom Respect contest, on the rediscovery of more eco-friendly lifestyles. They make the video “ Energy is a heritage . The spot inspired by memories that live their own, almost eternal history, through the photographs, is ranked in the top ten. In 2014, they will be joining Labyrinth first at New York’s Maker Faire , where they will win the Best in Class prize, and then the Rome prize.

In 2015, at the Physical Computing (Arduino) workshop, they laid the foundation for Heli , the project that was submitted after the Think for Social contest, promoted by the Vodafone Italia Foundation, is chosen among the top 10 most innovative proposals, thus securing funding and inclusion in the startup acceleration program. What appears to be a limit can turn into a resource. Heli-Hearing Enhancement for Life Improvement is a prerequisite for this, and it gives the blind to the possibility of having a more immediate relationship with the world around them.

“Quasar has provided us with a good foundation, which today makes us independent professionals. Each of us begins to specialize in one’s own specific area – Daniele Sauzzi in visual communication, Amerigo Ievoli in programming, (software, app development) and Daniele Martini in the hardware part – this allows us to always have a complete vision of the project at the same time never miss the details. “

Once completed, they build Hart Studio start up in Rome working in the interaction design  field. For them, the secret of professional success is the combination of two elements: on the one hand, continuous updating of new technologies, on the other hand continuing to cultivate their own passions.

“We know that the most beautiful part is always the one that awaits us.”

Fonte (http://quasar.university/storie-di-successo/hart-studio/)

Lascia un commento